Mindful walking, la camminata consapevole che sta facendo tendenza

15 Novembre 2022 - 12:40

 

Monia Pasqualetto
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Monia Pasqualetto

Si chiama mindful walking, ovvero camminata consapevole, la pratica sportiva di recente diffusione che è sempre più apprezzata anche in Italia. Non si tratta di una nuova disciplina ma bensì di un approccio diverso allo sport, e alla camminata in particolare, che unisce i benefici del movimento al benessere mentale. Il termine viene infatti da mindfulness, una forma di meditazione che aiuta a mantenere la concentrazione e l’attenzione sul momento presente, tralasciando qualsiasi pensiero legato al passato o al futuro. Pensieri che spesso danno origine ad ansia e stress.

Rispetto ad altre pratiche meditative, la mindfulness non ha connotazioni religiose o spirituali ma è semplicemente un modo per liberare la mente da tensioni e sensazioni negative. Motivo, questo, per il quale oggi trova ampia diffusione nelle società urbanizzate dove gli elevati ritmi di vita e di lavoro mettono a dura prova il sistema nervoso.

Oggetto di studio e di ricerche scientifiche per i benefici che tale pratica apporta nella cura di diverse patologie, con soli 10-15 minuti al giorno di mindful walking si possono osservare i primi effetti positivi in termini di benessere generale già dopo una settimana. Effetti che sono sia a livello fisico, derivanti dalla camminata, sia a livello mentale, derivanti dalla mindfulness: potenziamento del sistema cardiocircolatorio e muscolare, diminuzione del colesterolo, della glicemia, del cortisolo e dell’adrenalina, ormoni che causano lo stress, controllo della pressione arteriosa, riduzione di ansia, stress e tensione.

Tanti vantaggi per una pratica sportiva in realtà semplice e dolce nell’approccio. Il punto fondamentale è portare la totale concentrazione sulla camminata, sulle sensazioni che questa produce e sull’ambiente circostante.

Si parte dall’osservazione dei piedi che si alzano, si abbassano e toccano il suolo per poi passare ai movimenti di tutte le altri parti del corpo durante la camminata. Si ascolta con attenzione il respiro: l’inspirazione che permette l’introduzione di ossigeno  e l’espirazione che favorisce il rilascio delle tensioni accumulate.

Il secondo step prevede di spostare l’attenzione sulle sensazioni che la camminata provoca a livello muscolare e articolare e, infine, sull’ambiente circostante facendo focus sui colori, sulle forme e sugli odori che si incontrano durante il cammino. E’ importante non esprimere alcun giudizio di merito su ciò che si vede o si sente. E’ una semplice osservazione delle cose presenti nel momento e nel luogo nel quale ci si trova che non vanno etichettate né come positive né come negative.

Può sembrare difficile, in realtà basta solo un po’ di esercizio. E se, soprattutto all’inizio, la mente si distrae facilmente in pensieri diversi, è sufficiente riportare l’attenzione nel qui ed ora, riprendere il cammino e osservare.

 

© chesport.infoTutti i diritti riservati

Le più lette

Ran Takahashi, la star social della Kioene Pallavolo Padova

900 mila followers e una giornalista inviata dal Giappone per scrivere su di lui. E Ran continua a crescere sul campo

Apre a Cadoneghe Cóm Tâm, uno spazio di crescita e di equilibrio interiore fisico e mentale

Corsi di Hata Yoga, Meditazione, Biodanza, Ginnastica posturale e funzionale, ma anche consulenze e trattamenti osteopatici e nutrizione nello sport

La nuova vita di Serena Banzato, oggi atleta paralimpica

"Dopo la seconda laurea il Cammino di Santiago, il viaggio dei miei sogni. In Galizia un'infezione terribile ed è cambiata la mia vita"

La storia di Daniela Buranello: maratoneta e fondatrice della Onlus 'Il sorriso di Giovanni'

La corsa per affrontare un grave lutto e combattere il dolore, l'impegno concreto a favore dell'Oncoematologia Pediatrica di Padova

Zucka, con il nuovo impianto a Carmignano si riaccende la passione per lo skateboard

Una nuova struttura omologata per manifestazioni e gare per l’associazione che dai primi anni ’90 porta i ragazzi sulla tavola

Torna la Summer Run, 13 tappe in provincia di Padova per stare in forma e in compagnia

Corse o camminate collettive serali col 'terzo tempo'. Dal 30 giugno al 29 settembre

Checco Camposampiero Rugby Asd: dai grandi ai piccoli tutti in campo con il cuore in mano

Una grande squadra che sposa sport e valori, unita contro la violenza sulle donne

Asd Valsugana Volley: un punto di riferimento a Padova per la pallavolo maschile

La prima squadra in serie B ma la società punta ai valori prima che al risultato. Il presidente Bastianello: “Manteniamo le caratteristiche di associazione”

Una serata per festeggiare Elena Rossetto, bronzo ai mondiali di pattinaggio corsa

La giovanissima atleta dell’Azzurra Pattinaggio Corsa accolta tra gli applausi generali. “A otto giri dalla fine sono partita in fuga ed è stato allora che ho pensato di potercela fare”

Logo Chesport
Storie di sport da Padova e provincia
chesport.info - Storie di sport nell'Alta Padovana | Reg. Trib. Pd N.1580 del 10.10.1997 | Direttore Responsabile: Giuliana Valerio
Proprietario ed Editore: Press sas di Giuliana Valerio & C. via Gramsci, 96 - 35010 Cadoneghe  PD - P.IVA 04003400282

Per la vostra pubblicità sul sito
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
335 8140675