Estate e voglia di sport. Consigli per fare attività fisica in sicurezza

22 Giugno 2021 - 00:03

 

Monia Pasqualetto
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Monia Pasqualetto

L’estate è arrivata. Un ingresso a gamba tesa con punte di oltre 35 gradi al nord e intorno ai 40 nelle regioni del sud. Un primo assaggio della stagione più soleggiata dell’anno che non mancherà di regalare giornate bollenti anche nelle prossime settimane. E se per tutti valgono le regole base, ovvero evitare di uscire nelle ore più calde, bere molto e consumare cibi leggeri, per gli sportivi, siano essi professionisti o amatoriali, devono essere scrupolosamente rispettate ulteriori precauzioni al fine di svolgere attività fisica senza correre rischi per la salute.

Praticare sport sotto il solleone è sicuramente più difficile. Non solo il fisico è sottoposto ad un affaticamento maggiore ma con il caldo aumentano la temperatura corporea e il pericolo di disidratazione.

Sudando, infatti, si perdono molti sali minerali, in primis cloro, sodio, magnesio e potassio che sono fondamentali per il corretto funzionamento dell’organismo. Senza entrare in tecnicismi, una loro carenza può determinare crampi e debolezza muscolare fino ad arrivare a malesseri più importanti come vertigini e difficoltà respiratorie.

Un buon motivo per desistere dal fare attività fisica? Assolutamente no. Mantenere in esercizio il fisico è fondamentale anche durante la stagione estiva. E’ sufficiente adottare alcune accortezze per ridurre al minimo gli effetti negativi del caldo.

Innanzitutto è fondamentale reintegrare costantemente acqua e sali minerali. Una corretta idratazione deve essere garantita prima di ogni sessione di allenamento. Durante l’attività fisica è preferibile bere a piccoli sorsi e a intervalli regolari di 15-20 minuti. Meglio optare per le acque minerali, in particolare non a ridotto contenuto di sodio, fresche ma non fredde. In caso di bisogno possono inoltre essere assunti integratori, facilmente reperibili in farmacia.

L’alimentazione deve essere semplice, ovvero di facile assimilazione per non affaticare il processo digestivo. Sicuramente via libera a frutta e verdura che forniscono vitamine, sali minerali e zuccheri semplici.

Scontato, ma come si sa repetita iuvant, è il consiglio di evitare di fare sforzi ed esercizio fisico nelle ore troppo calde. Le fasce che più si addicono a chi fa sport all’aria aperta sono il mattino presto, dalle 5 alle 9, e il tardo pomeriggio, dopo le 18.

Fondamentale è anche l’outfit che deve consentire una corretta traspirazione - cotone o materiali tecnici sono l’ideale - non essere attillato in modo da garantire un corretto  passaggio dell’aria e comodo con t-shirt o canotte e shorts.

Infine, non è da sottovalutare la protezione della pelle sia dai raggi UVA che da quelli UVB con creme protettive adatte al proprio fototipo.

Basta dunque seguire una serie di piccoli accorgimenti per continuare a fare attività fisica in sicurezza anche con temperature più calde e impegnative. La regola di base resta comunque sempre l’ascolto dei segnali del proprio corpo, soprattutto per gli sportivi amatoriali o principianti. Vertigini, malesseri, sensazione di caldo alternata a brividi di freddo, nausea o difficoltà respiratorie sono campanelli d’allarme che devono invitare a fermarsi e a recuperare il giusto bioritmo. 

© chesport.infoTutti i diritti riservati

Le più lette

La storia di Daniela Buranello: maratoneta e fondatrice della Onlus 'Il sorriso di Giovanni'

La corsa per affrontare un grave lutto e combattere il dolore, l'impegno concreto a favore dell'Oncoematologia Pediatrica di Padova

Una serata per festeggiare Elena Rossetto, bronzo ai mondiali di pattinaggio corsa

La giovanissima atleta dell’Azzurra Pattinaggio Corsa accolta tra gli applausi generali. “A otto giri dalla fine sono partita in fuga ed è stato allora che ho pensato di potercela fare”

Asd Valsugana Volley: un punto di riferimento a Padova per la pallavolo maschile

La prima squadra in serie B ma la società punta ai valori prima che al risultato. Il presidente Bastianello: “Manteniamo le caratteristiche di associazione”

Apre a Cadoneghe Cóm Tâm, uno spazio di crescita e di equilibrio interiore fisico e mentale

Corsi di Hata Yoga, Meditazione, Biodanza, Ginnastica posturale e funzionale, ma anche consulenze e trattamenti osteopatici e nutrizione nello sport

Tutto il rugby in un tocco, la passione de I Brentaroi

Maschi e femmine in campo, senza le caratteristiche mischie e placcaggi, ma lo spirito resta lo stesso

Sindaco, podista e portiere della Nazionale dei Sindaci d’Italia: i mille volti di Mirko Patron

Come gestire, in una vita sola. attività sportiva, lavoro e l'attività di Amministratore pubblico. Con lo stesso entusiasmo 

Donne e sport: il nuovo brand che rivoluziona l’outfit per il tempo libero

Federica Carraro a Miami per far conoscere la sua collezione: “Uno stile fresco, versatile e glamour per un look adatto sia a praticare attività fisica che per una cena o una passeggiata in centro”

I cavalieri del Checco in prima linea contro la violenza sulle donne

Un calendario a sostegno del Centro Veneto Progetti Donna. Il presidente Cavallin: “Placchiamo questa piaga sociale”

“Premio alla carriera” per il campione del mondo master di Mountan bike Fabrizio Stefani

Il riconoscimento da parte dei suoi preparatori atletici: “L’impegno e la costanza portano a grandi risultati”

Logo Chesport
Storie di sport da Padova e provincia
chesport.info - Storie di sport nell'Alta Padovana | Reg. Trib. Pd N.1580 del 10.10.1997 | Direttore Responsabile: Giuliana Valerio
Proprietario ed Editore: Press sas di Giuliana Valerio & C. via Gramsci, 96 - 35010 Cadoneghe  PD - P.IVA 04003400282

Per la vostra pubblicità sul sito
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
335 8140675