Sport e nutrizione: come ottimizzare i benefici dell’attività fisica

08 Dicembre 2020 - 16:25
Renato Millioni
Biologo Nutrizionista

Renato Millioni

L’attività sportiva e l’esercizio fisico sono fondamentali per promuovere e mantenere uno stato di salute ottimale sia a breve che a lungo termine. Per ottimizzare l’allenamento è necessario un piano nutrizionale idoneo. Un’alimentazione corretta ed equilibrata è, infatti, indispensabile per soddisfare i particolari bisogni energetici e nutrizionali degli sportivi, siano essi amatoriali o professionisti. L’alimentazione sportiva si discosta significativamente da quella di una persona sedentaria, soprattutto dal punto di vista dell’assunzione delle proteine. La letteratura scientifica è concorde nel sostenere che gli sportivi necessitino di un maggiore apporto proteico rispetto ai soggetti sedentari e ciò generalmente si ottiene tramite l’utilizzo di integratori. Ma riuscire a trovare la quantità esatta di proteine da raccomandare è tutt’altro che un’operazione standard: bisogna tenere in considerazione il volume del programma di allenamento, l'età, la composizione corporea, la fase di allenamento (periodo agonistico o fase di recupero?) e anche l’energia totale fornita dalla dieta, in particolare per gli atleti che desiderano perdere grasso e stanno limitando le calorie per raggiungere questo obiettivo.
Per un atleta sono disponibili diverse fonti di proteine, ciascuna delle quali ha i propri vantaggi e svantaggi. Le fonti di proteine vengono comunemente valutate in base al tasso di digeribilità e al contenuto di aminoacidi, in particolare di quelli essenziali, cioè che non possono essere prodotti dal nostro organismo e quindi devono essere assunti con la dieta. Ma gli aspetti quali-quantitativi non sono secondari a quello di un’assunzione strategica delle proteine. Le valutazioni sulla corretta assunzione nel tempo, che dalla traduzione in inglese si può più brevemente chiamare “timing”, delle proteine sono state applicate non solo per migliorare la performance delle attività di breve durata e ad alta intensità ma anche per gli sport di endurance.
Pertanto, è auspicabile che gli atleti armonizzino l’aspetto nutrizionale con quello dell’allenamento, scegliendo correttamente la quantità giornaliera di proteine (tenendo in considerazione sia quelle provenienti dai pasti che da un’eventuale integrazione), il tipo corretto di fonte proteica e il momento ideale per l’assunzione.  Un programma dettagliato che può essere elaborato rivolgendosi ad un professionista della nutrizione il quale stilerà un piano alimentare adeguato e personalizzato che tenga conto delle specifiche esigenze, intese come caratteristiche individuali e fisiologiche.

© chesport.info Tutti i diritti riservati

Dott. Renato Millioni
Biologo nutrizionista, Specialista in Biochimica Clinica

Riceve  presso il poliambulatorio Polimedica, in Corso Stati Uniti 18,  Padova
Per appuntamenti:  cell. 340.8402597
Info su: www.padovanutrizionista.it

Logo Chesport
Storie di sport dell’Alta Padovana

chesport.info - Storie di sport nell'Alta Padovana | Reg. Trib. Pd N.1580 del 10.10.1997 | Direttore Responsabile: Giuliana Valerio
Proprietario ed Editore: Press sas di Giuliana Valerio & C. via Gramsci, 96 - 35010 Cadoneghe  PD - P.IVA 04003400282

Per la vostra pubblicità sul sito
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
335 8140675