Tecuceanu, promessa dell’atletica di Trebaseleghe, ora può gareggiare per l’Italia

21 Novembre 2021 - 13:10
Roberto Turetta
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Roberto Turetta

Catalin Tecuceanu ha tagliato grandi traguardi nell’atletica leggera sia personali che di categoria. Ma uno di molto importante l’ha raggiunto lo scorso 12 novembre con l’ottenimento della cittadinanza italiana, a Trebaseleghe suo comune di residenza con tutta la famiglia. 

Classe 1999, giunto in Italia nel 2008 dalla Romania, da tempo attendeva di diventare italiano a tutti gli effetti. "Mi sento perfettamente integrato visto che abito qui dalle elementari. Ora posso gareggiare per la nazionale italiana".

0120 1200x533a

L’atletica era una passione di famiglia. "Sia mio padre che i miei fratelli praticavano qualche specialità, è stato facile avvicinarmi a questo tipo di pratica sportiva. Finché nel 2012 è partita ufficialmente l’avventura, quando mi sono tesserato per una società di Noale a pochi chilometri da casa. Ho provato tutte le specialità fin da subito, fino a trovarmi particolarmente a mio agio nel mezzofondo, gli 800 metri: ti permette di avere una strategia e gestire meglio la partenza. E poi mi ha sempre portato a buoni risultati, incoraggiandomi a continuare".

Le gare che ricorda con particolare soddisfazione sono le ultime a Rovereto e Zagabria. «Ho toccato il record personale di 1’44’’19, circa mezzo secondo da quelli italiani di Marcello Fiasconaro (1’43’’7) e Andrea Longo (1’43’’74)». L’obiettivo implicito (ma neanche tanto) è di raggiungerli e se possibile superarli, in vista delle Olimpiadi di Parigi del 2024.

In precedenzaTecuceanu gareggiava con l’equipe nazionale rumena, Paese con una buona tradizione nel mezzofondo, soprattutto femminile. Nel suo curriculum può annoverare la conquista del titolo rumeno junior negli 800 e 1500 metri, nella prima metà del 2018. Ora è pronto a difendere i colori di quell’italiana, dopo essere entrato nel 2016 nel team di Silca Ultralite con sede a Vittorio Veneto. "Mi ha portato alla Silca il mio attuale allenatore Lionello Bettin, che avevo conosciuto a Noale. Con Lionello c’è un rapporto quasi paterno, mi ha sempre motivato moltissimo". Come per molti atleti, i risultati non sono arrivati subito. "Mi sono sempre allenato moltissimo, almeno una volta al giorno nel periodo delle competizioni e due negli altri periodi. Fino a 2, 3 anni fa non sempre ottenevo in gara quanto mi aspettavo, nonostante mi preparassi molto bene. Ora riesco a dare il 100 per cento di me stesso".

© chesport.infoTutti i diritti riservati

Le più lette

La storia di Daniela Buranello: maratoneta e fondatrice della Onlus 'Il sorriso di Giovanni'

La corsa per affrontare un grave lutto e combattere il dolore, l'impegno concreto a favore dell'Oncoematologia Pediatrica di Padova

Una serata per festeggiare Elena Rossetto, bronzo ai mondiali di pattinaggio corsa

La giovanissima atleta dell’Azzurra Pattinaggio Corsa accolta tra gli applausi generali. “A otto giri dalla fine sono partita in fuga ed è stato allora che ho pensato di potercela fare”

Asd Valsugana Volley: un punto di riferimento a Padova per la pallavolo maschile

La prima squadra in serie B ma la società punta ai valori prima che al risultato. Il presidente Bastianello: “Manteniamo le caratteristiche di associazione”

Apre a Cadoneghe Cóm Tâm, uno spazio di crescita e di equilibrio interiore fisico e mentale

Corsi di Hata Yoga, Meditazione, Biodanza, Ginnastica posturale e funzionale, ma anche consulenze e trattamenti osteopatici e nutrizione nello sport

Tutto il rugby in un tocco, la passione de I Brentaroi

Maschi e femmine in campo, senza le caratteristiche mischie e placcaggi, ma lo spirito resta lo stesso

Sindaco, podista e portiere della Nazionale dei Sindaci d’Italia: i mille volti di Mirko Patron

Come gestire, in una vita sola. attività sportiva, lavoro e l'attività di Amministratore pubblico. Con lo stesso entusiasmo 

Donne e sport: il nuovo brand che rivoluziona l’outfit per il tempo libero

Federica Carraro a Miami per far conoscere la sua collezione: “Uno stile fresco, versatile e glamour per un look adatto sia a praticare attività fisica che per una cena o una passeggiata in centro”

I cavalieri del Checco in prima linea contro la violenza sulle donne

Un calendario a sostegno del Centro Veneto Progetti Donna. Il presidente Cavallin: “Placchiamo questa piaga sociale”

“Premio alla carriera” per il campione del mondo master di Mountan bike Fabrizio Stefani

Il riconoscimento da parte dei suoi preparatori atletici: “L’impegno e la costanza portano a grandi risultati”

Logo Chesport
Storie di sport da Padova e provincia
chesport.info - Storie di sport nell'Alta Padovana | Reg. Trib. Pd N.1580 del 10.10.1997 | Direttore Responsabile: Giuliana Valerio
Proprietario ed Editore: Press sas di Giuliana Valerio & C. via Gramsci, 96 - 35010 Cadoneghe  PD - P.IVA 04003400282

Per la vostra pubblicità sul sito
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
335 8140675