Skip to main content

6InSuperAbile, al via la quarta edizione

04 Maggio 2024 - 11:15

 

Monia Pasqualetto
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Monia Pasqualetto

Oltre un migliaio di ragazzi coinvolti in un weekend di sport, più di 200 artisti, una decina di associazioni sportive, sette istituti scolastici, oltre 147 mila euro di fondi raccolti che sono stati destinati alla progettazione del centro paralimpico InCavanis e alla realizzazione di interventi per l’inclusione. Questo lo straordinario bilancio dell’edizione 2023 di “6InSuperAbile”, rassegna di eventi artistici, culturali e sportivi che mira a creare inclusione nel territorio attraverso lo sport, l’arte e la musica e che è pronta a replicare anche quest’anno.

L’iniziativa è nata nel 2021 dall’idea dell’azienda Brombal di Altivole (il progetto da quest’anno opera, tra l’altro, sotto l’egida della neo-nata Fondazione Brombal, attiva nella promozione di iniziative volte a superare le barriere sociali ed economiche, ndr) in collaborazione con l’associazione Ex Allievi Cavanis ‘Sola in Deo Sors’, l’Istituto Cavanis Canova di Possagno, il Comitato Italiano Paralimpico del Veneto e la società Polisportiva Terraglio di Venezia. Patrocinano, inoltre, il progetto la Regione Veneto, il Comitato Italiano Paralimpico del Veneto, la Provincia di Treviso, Confindustria Veneto EST, l’ULSS2 Marca Trevigiana, Ulss 2 Conferenza dei Sindaci, Federazione Italiana Rugby del Veneto, la Special Olympics Team Veneto, l’EISI e i Comuni di Possagno, Treviso, Castelfranco Veneto, Cavaso del Tomba, Castello di Godego.

“6InSuperAbile è più di un evento. È un movimento che porta avanti il tema dell’inclusione partendo dai Comuni della Pedemontana per spingersi oltre: un tessuto vivo di storie, passioni e sogni condivisi – ha dichiarato Pierpaolo Brombal, vice presidente dell’omonima Fondazione, in occasione della conferenza stampa indetta presso Sala Guadagnin del Municipio di Treviso - Questa iniziativa affonda le sue radici nella ricchezza del nostro territorio, attingendo forza dalla comunità locale che la sostiene con impegno e amore. Fondazione Brombal è fiera di essere promotrice dei valori di 6InSuperAbile, un’iniziativa in cui ogni membro contribuisce a tessere il mosaico dell’inclusione. Invitiamo anche altri imprenditori ad unirsi a noi per rafforzare il legame con la nostra terra, celebrando insieme la diversità e il senso di appartenenza che ci unisce”.

La denominazione data al progetto in questa edizione, “6InSuperAbile Include e Supera le Abilità”, ben racchiude questi concetti che sono stati ribaditi anche da Davide Giorgi, direttore attività di 6InSuperAbile, delegato provinciale area nord del Comitato Italiano Paralimpico e presidente del Gruppo Terraglio. “L’edizione 2024 di 6InSuperAbile si presenta ancora più ricca di eventi e di realtà coinvolte – ha precisato - Quest’anno possiamo infatti contare su ben 7 scuole, più di 10 associazioni del territorio che operano a contatto con la diversità e oltre 100 volontari che rendono possibile la realizzazione delle due giornate sportive di Possagno di venerdì 31 maggio e sabato 1 giugno. Vi aspettiamo, per toccare con mano cosa significa integrazione attraverso sport, arte, musica e solidarietà”.

Un nutrito programma di eventi, sostenuto grazie alla collaborazione di tantissime associazioni, che di fatto è già partito con una serie di iniziative che coinvolgono istituti scolastici e diverse realtà operanti nel mondo della disabilità. Tra gli altri: il progetto “Music-abili”, in collaborazione con Associazione Musicanova, che da ottobre (e fino a giugno) organizza attività di musicoterapia presso il Centro Sportivo comunale In-Cavanis di Possagno per persone affette da disabilità; incontri didattici in sette istituti scolastici trevigiani che hanno ad oggetto sette discipline sportive integrate, ovvero svolte assieme da atleti con disabilità e non; sul versante culturale delle arti visive, si sono appena conclusi i laboratori didattici inclusivi al Museo Casa Giorgione di Castelfranco Veneto e al Museo Gypsotheca Antonio Canova di Possagno. Ancora,  il progetto Tasselloxtassello, laboratori sulla tecnica del mosaico sempre all’insegna dell’inclusione. In collaborazione con l’Ulss 2 Marca Trevigiana e il Comitato Italiano Paralimpico del Veneto, continua inoltre la partecipazione di 6InSuperAbile al progetto pilota “Immaginabili opportunità”, sportello di indirizzo e consulenza sull’offerta sportiva paralimpica trevigiana, operativo presso la sede della Madonnina del Dipartimento di Prevenzione e Medicina dello Sport dell’Ulss 2.

Un nutrito programma, dunque, che a breve entrerà nel vivo con una serie di importanti eventi.

Sul versante sportivo, a metà maggio la Marca ospiterà la Torch Run for Special Olympics patrocinata dal Panathlon Area Nord: la fiaccola in stile olimpico, dal 16 al 24 maggio, transiterà attraverso diversi Comuni della Marca, arrivando in varie scuole, con l’accompagnamento ufficiale della Polizia Ferroviaria.

Giovedì 16 maggio, con partenza dalla sede della Questura di Treviso, la prima tappa sarà affidata ai tedofori volontari della Polizia di Stato, affiancati da rappresentanti dell’Amministrazione cittadina, dal Questore di Treviso e da importanti testimonial sportivi (Marco Fortin, ex portiere di Serie A, Alberto De Marchi, ex Nazionale di Rugby, e Agata Centasso, giocatrice di Serie A di Calcio femminile), che verrà poi accolta nel punto di arrivo dagli studenti dell’Istituto Canossiano Madonna del Grappa.

Mercoledì 22 la Torch Run for Special Olympics farà tappa a Castelfranco Veneto, unendo in un percorso stradale cittadino gli Istituti Rosselli e Martini. Anche in questo caso con l’accompagnamento dei tedofori della Polizia di Stato, dell’Amministrazione cittadina e dei testimonial sportivi.

Venerdì 24, a Castello di Godego, con il medesimo protocollo, la fiaccola partirà dal Municipio e, dopo una tappa intermedia presso la Scuola Primaria Statale Giuseppina Bianco, arriverà presso l’Istituto Salesiano Sardagna.

Infine, venerdì 31 maggio, la Torch Run for Special Olympics partirà dalla piazza antistante l’ex Municipio di Possagno, percorrendo poi la salita verso il Tempio del Canova per scendere infine verso i campi sportivi dell’Istituto Cavanis, dove si svolgerà la solenne cerimonia di apertura delle due giornate sportive alla presenza di numerose rappresentanze istituzionali, sportive, militari e delle forze dell’ordine. Prenderà così il via l’evento “A scuola di sport e inclusione”, che vedrà 900 studenti sfidarsi in 7 discipline paralimpiche e integrate: baskin, calcio integrato Special Olympics, rugby integrato, pickleball, wheelchair hockey, karate inclusivo, atletica non vedenti, condividendo il programma della giornata con i ragazzi delle società sportive aderenti al progetto.

La festa di Possagno continuerà poi sabato 1 giugno con l’evento aperto a tutti “Lo sport abbraccia l’inclusione; vieni a provare anche tu”: dalle 9.00 fino alle 17.00 famiglie, ragazzi e bambini, ma non solo, potranno cimentarsi in 11 discipline sportive – volley, paratennis, wheelchair hockey, powerchair calcio, parakate, parajudo, paragolf, abi rugby, calcio integrato Special olympics, tennis tavolo, danza sportiva paralimpica - promosse dalle rispettive federazioni e dalle società sportive del territorio. Sarà inoltre presente la Nazionale Paralimpica di Volley Trapiantati, impegnata in due sessioni di allenamento, un match amichevole con la Pedemontana Volley e un incontro con gli studenti.

Tra gli eventi speciali delle due giornate, vanno segnalati la tappa conclusiva del programma 2024 “Abi Rugby” della FIR Veneto, dedicato al rugby integrato e inclusivo; il quadrangolare di calcio unificato Special Olympics Veneto e un’esibizione di para-tennis che vedrà esibirsi due atleti nazionali.

Ripetendo l’ottima esperienza del 2023, tra le attività collaterali sarà allestito in entrambe le giornate un Boot Camp speciale inclusivo a cura del Reggimento Serenissima del corpo militare dei Lagunari, aperto a ragazze e ragazzi con disabilità e senza disabilità.

Polizia di Stato e Carabinieri saranno inoltre presenti con il proprio personale e con alcuni mezzi di pronto intervento, disponibili per dimostrazioni aperte ad atleti e pubblico.

Al termine delle due giornate sportive, la Torch Run for Special Olympics sarà poi protagonista sabato 8 giugno a Castelfranco Veneto, portando la fiaccola olimpica alla locale Festa dello Sport, accompagnata da una delegazione degli atleti 6InSuperAbile.

Il calendario 6InSuperAbile prevede inoltre due momenti di beneficenza finalizzati alla raccolta di donazioni: venerdì 24 maggio, presso il prestigioso scenario di Villa Caprera a Castello di Godego, si svolgerà la tradizionale Cena di Gala aperta ad aziende e privati che intendono supportare le iniziative di 6InSuperAbile. L’evento, che vedrà la partecipazione straordinaria di due atleti in corsa per la qualificazione ai prossimi Giochi Paralimpici di Parigi, godrà degli intermezzi artistici affidati ad un trio inclusivo del Conservatorio Musicale Steffani di Castelfranco Veneto, comprendente un trombettista non vedente, e alla danzatrice veneziana Elisa Parutto, recentemente laureatasi Campionessa Nazionale Special Olympics, in corsa per la convocazione in Azzurro ai prossimi Giochi Mondiali Special Olympics del 2025.

Domenica 26 maggio, presso l’Anfiteatro dell’Istituto Cavanis di Possagno, si esibirà in concerto l’Enjoy Orchestra, realtà composta da oltre trenta musicisti della Pedemontana Veneta noti a livello internazionale. La serata è organizzata in collaborazione con la ONG Protection4Kids coordinata da Annachiara Sarto. L’obiettivo è la promozione di una raccolta fondi finalizzata al sostegno di un particolare progetto che vede destinatario un bambino con una particolare disabilità fisica di 4 anni originario del Gambia: grazie alla cifra raccolta, sarà possibile sottoporlo ad un importante intervento chirurgico in Italia, a Padova, e, al termine del successivo percorso riabilitativo, consentirgli il rientro al suo Paese.

© chesport.infoTutti i diritti riservati

Le più lette

I Runners Padova festeggiano i 50 anni della fondazione e i 40 anni di Presidenza di Lucio Giuseppe Medici

Grande festa presso la Fondazione Opera Immacolata Concezione con i big dell’Atletica Leggera

300 chilometri per la vita

Dal 25 al 27 aprile appuntamento con la seconda edizione di Veneto for Life. 3 giorni, 3 province, 300 chilometri a sostegno della ricerca sul cancro

Pallavolo Padova: la stagione agonistica è finita...ma non per tutti

Convocati tre padovani per la Volleyball Nations League e quattro allo stage in vista della nuova nazionale di De Giorgi

Softball: Padova Braves punta ai Play Off

Le biancorosse, con un bilancio di due vittorie (in casa) e una sconfitta (esterna), si affacciano ora all’Intergirone

6InSuperAbile, al via la quarta edizione

Tanti eventi di sport, arte e musica all’insegna dell’inclusione. Sabato 1° giugno possibilità per ragazzi e famiglie di cimentarsi in 11 discipline sportive paralimpiche e integrate

Breaking: la corsa di B Girl Alessandrina per le Olimpiadi di Parigi

A Padova per perfezionare tecnica e stile alla B Students Accademy

Banca Annia Padova Women raggiunge la salvezza

De Bortoli e compagne superano 3-1 Crema ed evitano la retrocessione. Joelle M’Bra: “Siamo entrate in campo con grinta e si è visto subito. Siamo felicissime”