Skip to main content

CIVS 2024: Auto Cadoneghe Squadra Corse, buona la prima a Deruta

26 Maggio 2024 - 12:09
Giovanni Pellecchia
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Giovanni Pellecchia

Auto Cadoneghe Squadra Corse (Divisione Moto) si presenta ai nastri di partenza del Virus Power Campionato Italiano di Velocità in Salita 2024 con due piloti (tra i 130 totali, tra partenti unici e doppia categoria): il team manager e pilota Lucio Cazzin, al rientro dopo la stagione ai “pit stop” per infortunio, che in sella alla sua Aprilia Tuono V4 Factory prende parte alla categoria Naked ed alla 1000 Superbike; ed il toscano Matteo Lardori, campione in carica nel Quad, che partecipa con un prototipo di sua realizzazione (attorno al motore Aprilia 1000 V2).

Questa edizione 2024 del CIVS è la prima d.b., ovvero dopo Bottalico il campionissimo campano che negli ultimi anni ne aveva monopolizzato le vittorie (ed ha deciso di concentrarsi su altre gare), ma vede tra i suoi protagonisti il noto “pilota-youtuber” Luca Maurizio Salvadori capace di richiamare stuoli di appassionati delle due ruote (il suo canale You Tube è arrivato a contare quasi cinquecentomila iscritti e propone oltre 600 video pubblicati).

Nel primo weekend di maggio, si è svolta la prima “tappa” di Deruta (fino a Castelleone), Perugia, con il maltempo a farla da padrone specie nel primo giorno di prove (con rovesci ad intermittenza e temperature decisamente non primaverili). Sul tortuoso ed impegnativo tracciato stradale, veloce ma con un asfalto dotato di poco grip, circondato dalla splendida cornice delle colline umbre, non sono mancati spettacolo e grandi sfide.

Il team padovano è stato subito tra i protagonisti
Matteo Lardori nel quad ha vinto entrambe le giornate di gara, per di più con tempi di assoluto rilievo (nella prima giornata di prove libere, ha fatto registrare il miglior tempo).
Lucio Cazzin, invece, il sabato ha avuto una giornata molto complicata. Nella quale, nonostante una caduta in gara1, è però comunque riuscito a risalire fino alla quarta posizione.
Ed alla domenica, una volta sistemata la moto (malgrado una colica renale l’avesse costretto durante la notte... al Pronto Soccorso!) è stato assoluto protagonista: aggiudicandosi il primo posto nelle prove cronometrate della mattina; e nel pomeriggio, ha vinto gara1 nella Naked davanti al pluri-campione italiano Manici (tornato alle gare dopo l’incidente dello scorso anno all’Isola del Liri) mentre in gara2, con i medesimi protagonisti, si sono invertiti i piazzamenti (Cazzin ha chiuso in rirardo di tre centesimi).

«La prima gara vinta non si scorda mai! - commenta euforico – E’ stata un’emozione incredibile la vittoria in gara uno: sia perché parliamo della prima personale nel Campionato italiano sia perché ottenuta davanti a Stefano Manici, che con i suoi 22 titoli è uno dei campioni più iconici delle gare su strada in Italia. Battagliare alla pari con lui è stata una grande soddisfazione, che dimostra anche l’enorme lavoro svolto come team».

Il team di Auto Cadoneghe, c’è da giurarlo, è però già al lavoro per preparare al meglio la seconda "tappa": fissata, con cadenza mensile, nel fine settimana dell'8-9 giugno al Passo dello Spino, Arezzo.
Il CIVS 2024, fino alla conclusione a metà settembre, prevede in totale 5 “tappe”; questi gli altri appuntamenti: 6-7 luglio, Isola del Liri-Arpino (Frosinone); 20-21 luglio, Spoleto-Forca di Cerro (Perugia); 15 settembre, Saline-Volterra (Pisa).

© chesport.infoTutti i diritti riservati

Le più lette

Pallavolo: Fefè de Giorgi a Padova per Tre tocchi d'autore

L'allenatore della nazionale ed ex giocatore presenta il suo libro "Egoisti di squadra"

Basket e impianti, LupeBasket per S. Martino di Lupari: con Sport Bonus, raccolti oltre 100.000 euro

Il presidente Vittorio Giuriati: «Ci siamo dati da fare ed abbiamo ottenuto un'importante risposta da questi investitori»

Catia Scanferla, il tiro a segno per colpire gli effetti della sclerosi multipla

Vicampionessa in due specialità, l’atleta padovana è anche falconiera e danzatrice del ventre

Pallavolo Padova: la stagione agonistica è finita...ma non per tutti

Convocati tre padovani per la Volleyball Nations League e quattro allo stage in vista della nuova nazionale di De Giorgi

“Fate i genitori e lasciate fare all’allenatore il suo lavoro; dovete essere i supporter dei vostri figli, non i loro ultras”

Intervista esclusiva a Alessandro Mora, mental coach di atleti olimpici e squadre professionistiche

Assindustria Sport porta “L’atletica a scuola”

Il progetto è sostenuto dalla Fondazione Cariparo e coinvolgerà 15 istituti scolastici e oltre 2 mila studenti. Lezioni in classe, esercitazioni in pista e incontri con i grandi atleti del club gialloblù

Tre giovani calciatori del Campodarsego Calcio in campo nazionale

Lazio Cup, il portiere Alessandro Conti vice la finale con la maglia della nazionale LND Under 17. Per Barzaghideanu e Pasquetto ottimo secondo posto alla Juniores CUP

Breaking: la corsa di B Girl Alessandrina per le Olimpiadi di Parigi

A Padova per perfezionare tecnica e stile alla B Students Accademy

Basket in carrozzina: Self Group Padova Millennium torna in serie A!

La formazione di Jacopo Da Villa, battendo in finale i Giovani Tenaci Roma, ha inanellato 16 vittorie su 16 partite