Skip to main content

Softball: Padova Braves punta ai Play Off

11 Maggio 2024 - 10:55
Giovanni Pellecchia
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Giovanni Pellecchia

Un bilancio di due vittorie casalinghe e una sconfitta (esterna) per Padova BSC nel campionato Serie B Softball Intergirone F Nazionale. Da cinque anni, “costola rosa” dell’Asd Padova Baseball Softball Club, società nata nel 1975.

Allo Stadio Plebiscito, la formazione guidata dal manager Giuseppe Bortolan e da coach Mauro Paparone si è imposta nelle sfide con Redipuglia Rangers e Treviso Softball.

Nella prima sfida stagionale con Redipuglia le “Padova Braves”, complice la scarsa concentrazione in attacco, in gara1 hanno avuto un avvio al rilento; grazie al numero elevato di “ball” concesso dalla squadra ospite e dalle frequenti basi rubate, però, hanno vinto per manifesta superiorità al quinto inning (15 a 5): decisiva la lanciatrice Arianna Tosato che, ben supportata dalla ricevitrice Emma Facchin, è riuscita a contenere fin dal primo inning l’attacco in battuta avversario.

In gara 2, pur subendo all’inizio il dominio della lanciatrice del Redipuglia (che ha contenuto efficacemente l’attacco delle padovane per quattro inning consecutivi), e nonostante la situazione si fosse complicata per una serie di errori difensivi che l’avevano messa in una situazione critica e di possibile sconfitta, per Padova tutto risolto al 5 inning: sono bastate alcune sostituzioni nei ruoli chiave della difesa e la ritrovata concentrazione in battuta della squadra. Ripresa l’iniziativa, le biancorosse hanno vinto 12 a 9. Lo staff tecnico, nonostante le due vittorie, ha rilevato però numerosi punti su cui lavorare per migliorare le prestazioni individuali e del team.

Nella seconda sfida del girone contro Treviso, le “Padova Braves” si sono aggiudicate agevolmente la prima partita (17 a 2) senza intoppi e con due “fuoricampo interni” di Serena Seghizzi e Matilde Bresaola ma più in generale con grande applicazione della squadra sia in attacco che in difesa. Mentre pure la seconda partita, quando lo staff tecnico ha dato spazio alle “nuove leve” affinché potessero fare esperienza di gioco, è stata vinta per manifesta superiorità nel quinto inning (16 a 9). Con soddisfazione da parte degli allenatori e del team.

Alla terza giornata e prima trasferta stagionale, domenica 5 maggio sul campo dell’Azzanese che guida a punteggio pieno la classifica del girone, per le padovane è maturata invece la prima sconfitta. Piuttosto pesante: la “corazzata” locale si è imposta 7 a 0 nel primo incontro e 14 a 0 nel secondo.

Ora, però, il campionato prosegue nell’Intergirone. Padova BSC, infatti, oltre che nel Girone E a 4 squadre (dove ha già affrontato le avversarie), è inserita nel più ampio Intergirone, che comprende anche le squadre del Girone D. Contro queste sarà impegnata nelle prossime quattro giornate: Bussolengo 2.0, Sphera New Bologna, Bolzoni Oltretorrente e Il Tecnico 2424 Valmarecchia.

L’occasione per un pronto riscatto, così, viene offerta già questo sabato, nella trasferta in Romagna, nel riminese proprio sul campo di quest’ultima a Villa Verrucchio.

«In questa stagione, noi della serie B abbiamo sicuramente l’obiettivo di arrivare ai play off per poter salire in A2 - sgombera il campo da equivoci la capitana Matilde Bresaola che cinque anni fa ha contribuito a “fondare” la squadra - La società, che vede attualmente presidente Marco Flores D’Arcais – aggiunge - sta però lavorando bene anche nel settore giovanile: nel quale, in collaborazione con società di Vicenza, abbiamo le formazioni U18, U15 e U13 (le prime con Vicenza SBC e la terza con Palladio B.S., ndr)».

Una società con una lunga storia

L’Asd Padova Baseball Softball Club è nata nel 1975 su iniziativa di alcuni appassionati provenienti dall’Us Arcella (presidente Giuseppe Dal Zotto). Dopo i primi anni “pionieristici”, grazie alla realizzazione di nuove strutture (il campo nel complesso del Plebiscito, zona Padova Nord) e sotto la presidenza di Mariano Bellamio ha assunto un posto di rilievo nel panorama del baseball nazionale: vincendo nel 1979 il primo titolo regionale Juniores ed inserendosi con la prima squadra ai vertici della serie B nazionale, coronando nel 1996 lo storico traguardo della promozione in A2.

Dal 2007, con l’elezione a presidente di Giuliana Botteri ed un progetto finanziato dall’ingegner Roberto Tommasin, ex giocatore ai massimi livelli, l’obiettivo è stato quello di portare il baseball padovano ai massimi livelli e, nel contempo, valorizzare i giovani del vivaio (ingaggiando, per questo, anche dei tecnici provenienti dagli Stati Uniti e Cuba). Tre anni dopo, stagione 2010, la conquista della promozione in Serie A Federale; nel 2013 il titolo italiano ed in seguito la Coppa Italia.

La società, sotto la guida dello stesso Tommasin, divenuto nel frattempo presidente e finanziatore, nel 2014 partecipa all’IBL Italian Baseball League massima espressione del baseball in ambito nazionale ed europeo: raggiungendo nel 2015 le semifinali scudetto e l’anno dopo la Final Four di Coppa Italia. Questa avventura nel massimo campionato termina però nel 2018, quando viene costituito anche un nuovo Consiglio direttivo che elegge presidente il dottor Umberto Balin.
Nel 2019 la società riparte dunque con due squadre senior: la Serie C di Baseball, che in due anni riconquista dapprima la serie B (2020) e poi la serie A (2021); ed appunto la Serie B di Softball. Promuovendo, oltre all’attività senior e giovanile, anche il Minibaseball e la collaborazione con le scuole della città di Padova.

Il futuro, dunque, è roseo e tutto da scrivere...

Padova Braves, la rosa 
26 Nilde Bortolan (2003), 77 Matilde Bresaola (capitana, 2002), 34 Irene Cesarotto (2007), 54 Carolina Coden (2006), 0 Emma Diletti (2009), 20 Emma Facchin (2005), 46 Jamie Christine Kenyon (‘96), 56 Alice Menegato (2004), 18 Cecilia Morandi Bonacossi (2008), 35 Lucia Munaretto (2007), 7 Carolina Marcelli Ottaviani (2001), 4 Gioia Parmesan (2004), 36 Carlotta Restante (2003), 27 Paola Allegra Rohrbach (2002), 8 Elisa Saccol (‘99), 28 Valentina Scattolin (2005), 6 Serena Seghizzi (‘98), 52 Delia Sparacino (2007); 12 Martina Stimamiglio (‘99), 21 Mariasole Toffanin (‘94), 39 Giulia Torresan (2008); 38 Arianna Tosato (2005), 5 Elisa Valente (2006), 24 Gemma Vilardo (2006), 59 Maddalena Zanardi (2006), 25 Greta Zonta (2004).

© chesport.infoTutti i diritti riservati

Le più lette

I Runners Padova festeggiano i 50 anni della fondazione e i 40 anni di Presidenza di Lucio Giuseppe Medici

Grande festa presso la Fondazione Opera Immacolata Concezione con i big dell’Atletica Leggera

300 chilometri per la vita

Dal 25 al 27 aprile appuntamento con la seconda edizione di Veneto for Life. 3 giorni, 3 province, 300 chilometri a sostegno della ricerca sul cancro

Pallavolo Padova: la stagione agonistica è finita...ma non per tutti

Convocati tre padovani per la Volleyball Nations League e quattro allo stage in vista della nuova nazionale di De Giorgi

Softball: Padova Braves punta ai Play Off

Le biancorosse, con un bilancio di due vittorie (in casa) e una sconfitta (esterna), si affacciano ora all’Intergirone

6InSuperAbile, al via la quarta edizione

Tanti eventi di sport, arte e musica all’insegna dell’inclusione. Sabato 1° giugno possibilità per ragazzi e famiglie di cimentarsi in 11 discipline sportive paralimpiche e integrate

Breaking: la corsa di B Girl Alessandrina per le Olimpiadi di Parigi

A Padova per perfezionare tecnica e stile alla B Students Accademy

Banca Annia Padova Women raggiunge la salvezza

De Bortoli e compagne superano 3-1 Crema ed evitano la retrocessione. Joelle M’Bra: “Siamo entrate in campo con grinta e si è visto subito. Siamo felicissime”