Skip to main content

Master in Marketing e Management dello Sport

22 Febbraio 2024 - 09:23

 

Monia Pasqualetto
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Monia Pasqualetto

Fornire una preparazione in linea con le sfide del terzo millennio ai futuri dirigenti del sistema sportivo allargato. Questo l’obiettivo del Master Universitario in Marketing e Management dello Sport attivato dall’Università Tor Vergata di Roma. Un ambizioso progetto, giunto quest’anno alla XXI edizione, che risponde alle esigenze dirigenziali e manageriali poste dalle moderne organizzazioni sportive e dalle imprese ad esse collegate.

Diretto dalla professoressa Simonetta Pattuglia e presieduto dal professor Sergio Cherubini, il corso si rivolge ad operatori di organizzazioni o società sportive, in possesso del titolo di laurea, che vogliano specializzare il corso di studi sulle problematiche economico-gestionali associate allo sport, con particolare riferimento alle aree del marketing, della comunicazione e degli sviluppi tecnologici e internazionali che caratterizzano la “Sports Industry”.

Tra le tematiche affrontate, introduzione al management dello sport, progettazione e gestione di impianti, eventi e heritage sportivi, marketing e sponsorizzazioni sportive, internazionalizzazione e tecnologie, aziendalizzazione delle organizzazioni sportive, comunicazione e media sportivi, strategie e organizzazione.

“Il perdurare delle difficoltà pandemiche, ambientali e belliche rende ancor più necessaria una capacità innovativa funzionale a sviluppare la produttività del sistema sportivo allargato tenendo conto delle nuove tipologie di domanda ma anche di una concorrenza, nazionale e internazionale, sempre più agguerrita” – ha dichiarato il professor Sergio Cherubini Presidente del Master.

Dal punto di vista metodologico, il corso si struttura in 1500 ore di attività didattica sviluppate nella formula innovativa phygital: un mix che prevede lezioni frontali e da remoto, case histories, workshop, seminari, sopralluoghi didatticiproject work e tre mesi di stage con report finale o progetto operativo. I sopralluoghi avvengono in realtà quali Internazionali BNL di Tennis, Stadio Olimpico, Foro Italico, Tour de France.

“I nuovi strumenti della comunicazione e del marketing digitale hanno aperto nuovi scenari e nuove opportunità per la sports industry – ha precisato la professoressa Simonetta Pattuglia, Direttore del Master – Il Master, a maggior ragione in questo periodo critico non ancora pienamente post pandemico, è in linea con le nuove tendenze per rispondere alla richiesta del mercato del lavoro di nuove figure professionali”.

A conferma del trend intervengono i numeri. Ad oggi le opportunità occupazionali legate al settore sportivo e al suo indotto coinvolgono infatti molte aziende e istituzioni. In particolare, il Master mira a favorire i livelli di occupazione all’interno di federazioni, leghe, associazioni e società sportive, società di gestione di impianti e centri sportivi, agenzie di marketing e pubblicità, agenzie e società di organizzazione di eventi, società di consulenza che operano in ambito sportivo, agenzie ed istituzioni che si occupano di formazione sportiva. E ancora, imprese radio-televisive, redazione di giornali e prodotti editoriali multimediali - settore, il giornalismo sportivo, nel quale tra l’altro permane un gender gap con le donne rappresentate solo al 23% - aziende che sponsorizzano lo sport, produttori di beni e servizi sportivi.

Nell’edizione precedente del progetto, che ha coinvolto un gruppo eterogeneo di studenti provenienti per il 38% da Scienze Motorie, per il 31% dalla Facoltà di Economia e Management, per il 23% dalla Facoltà di Comunicazione e per l’8% dalla Facoltà di Statistica, gli specializzati sono stati coinvolti in realtà note a livello internazionale come FIT Federazione Italiana Tennis, Amsterdam Arena; AON; Lotto; Pallacanestro Virtus Roma; Opes Italia; FCM Football Club Messina; S.S. Lazio; A.S. Roma; U.S. Città di Palermo; U.S. Lecce; Juventus; ACI; Pescara Calcio; FIR Federazione Italiana Rugby; Atleticom; Roma Capitale; Ascoli Calcio; FIM Federazione Motociclistica Italiana; Lega PRO, Decathlon; FIN Federazione Italiana Nuoto; Centro Sportivo Santa Maria.

A sostegno del progetto sono inoltre scesi in campo autorevoli partner come Sport e Salute; FIGC; FIC Federazione Italiana Canottaggio; S.S. Lazio; FIR Federazione Italiana Rugby; Federazione Italiana Badminton; Federazione Italiana Pallavolo; Atleticom; Cus Roma Tor Vergata: ACI; Orlandina Basket; Goal; Comune di Chianciano Terme; Premio Aldo Biscardi alla comunicazione e allo Sport; Opes Italia; Sailbiz; Calcio e Finanza.

Per requisiti e informazioni sul Master clicca qui 

Foto di Jason Abrams

© chesport.infoTutti i diritti riservati

Le più lette

Pallavolo: Fefè de Giorgi a Padova per Tre tocchi d'autore

L'allenatore della nazionale ed ex giocatore presenta il suo libro "Egoisti di squadra"

Sara e Gaia Maragno, due sorelle per otto medaglie e due ori nel nuoto paralimpico

Sorde dalla nascita, sono oggi pluricampionesse. Lo sport: una passione, una sfida e voglia di riscatto

Pattinaggio a rotelle velocità: Vittoria Andreetta e Sofia Paolotti, che sprint!

A Spinea inaugurata la stagione: al Campionato regionale le due giovani biancoscudate sono campionesse regionali indoor

Sci: il padovano Stefano Pizzato in Coppa del Mondo

Il 20enne di Noventa Padovana, in forza alle Fiamme Oro, ha esordito in Gigante a Bansko (Bulgaria)

Emma Mazzenga a 90 anni non finisce di stupire

L’atletica professoressa padovana firma altri due record mondiali nei 60 e nei 200 metri con il tempo, rispettivamente, di 14"73 e 51"63

Boulder: lo spettacolo dell'arrampicata sportiva

Disciplina oilimpica dal 2020, al via la Coppa Italia Bouldering e Speed. A Padova due società per la pratica

All'International Tourisme Borse di Berlino si è parlato di attività in acqua termale

Un’esperienza di benessere e salute unica in Europa grazie al tesoro del Bacino Termale Euganeo

Calcio: Vicenza e Triestina, due nobili provinciali con un passato importante

Domenica 25 febbraio un Vicenza corsaro batte in casa con merito la Triestina nel derby

Assindustria Sport porta “L’atletica a scuola”

Il progetto è sostenuto dalla Fondazione Cariparo e coinvolgerà 15 istituti scolastici e oltre 2 mila studenti. Lezioni in classe, esercitazioni in pista e incontri con i grandi atleti del club gialloblù