Skip to main content

Padova Marathon, presentato il Charity Program 2024

08 Febbraio 2024 - 12:45

 

Monia Pasqualetto
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Monia Pasqualetto

Nuove associazioni arricchiscono il Charity Program della Padova Marathon che si terrà domenica 21 aprile. Tre in più rispetto alla scorsa edizione. Cucine Economiche Popolari, Fondazione Fontana Onlus e Teatro Fuori Rotta portano a 22 le onlus che i maratoneti partecipanti a questa edizione sosterranno, all'interno di una vera e propria gara di solidarietà, con la promozione di una raccolta fondi da devolvere agli specifici progetti sociali individuati dalle stesse non profit.

“La Padova Marathon è un evento atteso con entusiasmo dalla nostra comunità, un vero fiore all’occhiello che coniuga la passione per lo sport al desiderio profondo di fare del bene – ha dichiarato il vicepresidente vicario della Provincia Vincenzo Gottardo nel corso dell’incontro di presentazione del progetto che si è tenuto nei giorni scorsi a Palazzo Santo Stefano – Nel 2023 abbiamo sperimentato una notevole partecipazione e numerose iniziative solidali. L’edizione del 2024 di prospetta ancora più speciale con l’obiettivo di consolidare l’evento come una festa che amalgama la partecipazione popolare all’alto livello tecnico”.

Il progetto, che dal 2016 ha permesso di donare oltre 400 mila euro in beneficenza, si basa sul personal fundraising: ogni organizzazione s’impegna a raccogliere fondi tramite il coinvolgimento di maratoneti, che a loro volta diventano ambasciatori di una buona causa e si attivano attraverso una rete personale di amici e parenti. Al momento dell’iscrizione basterà scegliere per quale non profit correre, diventando così suo “ambasciatore” e avviando una raccolta online sul portale web di Rete del Dono, a sostegno del progetto solidale promosso.

“Per noi la maratona non è “soltanto” un grande appuntamento sportivo, ma un punto di riferimento per la città e la provincia, nonché una prestigiosa vetrina per le migliori eccellenze del territorio – ha precisato il presidente di Assindustria Sport Roberto Gasparetto - L’esempio più fulgido a riguardo è proprio quello delle charities. Sulla scia degli ottimi risultati raggiunti lo scorso aprile ripartiamo per crescere ancora. Alla Maratona ci saranno una campionessa e un campione che arriveranno al traguardo per primi, ma vincerà soprattutto la solidarietà”.

Per incentivare le donazioni viene riproposto anche quest’anno il Premio Rete del Dono che gratifica le onlus più virtuose, ovvero quelle che supereranno i 15 mila euro di donazioni. In particolare, propone un premio da 1.000 euro per l’associazione top fundraiser; un premio da 1.000 euro per l’associazione che coinvolga almeno 10 personal fundraiser, con raccolta fondi individuale di almeno 500 euro; un premio da 1.000 euro per l’associazione con raccolta fondi aziendale più alta, pari ad un minimo di 5 mila euro.

Un progetto di spessore, dunque, che come ha sottolineato l’assessore allo sport del Comune di Padova Diego Bonavina, affiancato dal sindaco di Abano Terme Federico Barbierato e dal primo cittadino di Teolo Valentino Turetta, si basa su un legame indissolubile tra volontariato e sport. «La Padova Marathon è una manifestazione che fin dalle prime edizioni ha stabilito un legame importante con il volontariato cittadino con un programma charity sempre più ricco e variegato – ha ricordato Bonavina - In questa occasione mi fa piacere ricordare anche i tanti volontari che a vario titolo rendono possibile la Padova Marathon, assieme a sponsor, istituzioni, organizzatori. Una grande squadra per la festa della nostra comunità».

Il progetto si appoggia a Rete del Dono, piattaforma per la raccolta di donazioni online a favore di progetti d’utilità sociale, rappresentata a Padova da Francesca Gervasoni, Head of CSR and Charity Programs.

Le non profit del Charity Program 2024

AMICI DI ADAMITULLO

ASEM ITALIA

ASSOCIAZIONE PULCINO

BR.A.VE

CITTÀ DELLA SPERANZA

CASA PRISCILLA

CENTRO VENETO PROGETTI DONNA

MEDICI CON L’AFRICA CUAMM

CUCINE ECONOMICHE POPOLARI

DOTTOR CLOWN PADOVA

FONDAZIONE FONTANA ONLUS

FONDAZIONE OMETTO

FOND. RICERCA BIOMEDICA AVANZATA (VIMM)

GECA

HELP FOR LIFE

FIATO E CUORE
La Miglior Vita Possibile ODV, Il Giardino della Ricerca ODV,
In cammino per Lavinia - Walking for a cure, Giocaconilcuore ODV,
Braccio di Ferro RFE - Ricky For Ever, Fondazione Giovanni Celeghin,
Isola che c'è APS, Mattia Rigon ODV, Il Sogno di Eleonora,
Il Gusto per la ricerca onlus, Il sorriso di Giovanni, AISICC - Sindrome di Ondine

LINFA ONLUS

PIANO C

PICCOLI PUNTI ONLUS

RYLA ONLUS

TEATRO FUORI ROTTA

ZIA FRANCESCA

Nelle foto (di Vincenzo Cancro) alcune immagini della conferenza stampa a Palazzo Santo Stefano

© chesport.infoTutti i diritti riservati

Le più lette

Valentina Cafolla entra nella storia

In due giorni ha stabilito due record mondiali in Apnea Dinamica sotto i ghiacci: 140 metri con monopinna e 80 metri con doppia pinna

Saluti amari: ultima partita in casa della Superlega per Pallavolo Padova

I ragazzi di Cuttini sconfitti dal Mint Vero Volley Monza 1-3 davanti a una Kioene Arena gremita

Hockey Ghiaccio Femminile: La Sala e Mellarè ai Giochi Olimpici Giovanili Invernali 2024 in Corea del Sud

Ai Mondiali U18 Femminili a Bolzano le tre padovane (con loro anche Olivia Cambruzzi) hanno vinto l’argento

"Tre tocchi d'Autore", appuntamenti con il Volley, la sua storia e i suoi protagonisti

Curato dal giornalista Massimo Salmaso,  il 6 febbraio la voce e il volto Rai della pallavolo femminile, Marco Fantasia

Pattinaggio a rotelle velocità: Vittoria Andreetta e Sofia Paolotti, che sprint!

A Spinea inaugurata la stagione: al Campionato regionale le due giovani biancoscudate sono campionesse regionali indoor

Master in Marketing e Management dello Sport

Un corso di specializzazione post laurea per formare i prossimi dirigenti del sistema sportivo allargato. Tutti i dettagli del progetto promosso dall’Università Tor Vergata di Roma

Sci: il padovano Stefano Pizzato in Coppa del Mondo

Il 20enne di Noventa Padovana, in forza alle Fiamme Oro, ha esordito in Gigante a Bansko (Bulgaria)

Boulder: lo spettacolo dell'arrampicata sportiva

Disciplina oilimpica dal 2020, al via la Coppa Italia Bouldering e Speed. A Padova due società per la pratica

Sara e Gaia Maragno, due sorelle per otto medaglie e due ori nel nuoto paralimpico

Sorde dalla nascita, sono oggi pluricampionesse. Lo sport: una passione, una sfida e voglia di riscatto