Calcio, eccellenza. Deciso rinnovo nel girone di ritorno per le sette formazioni padovane

14 Gennaio 2023 - 12:16

 

Giovanni Pellecchia
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Giovanni Pellecchia

L'Eccellenza, il principale campionato regionale dei dilettanti nel quale militano sette formazioni di Padova e provincia, è ripreso domenica 8 gennaio per la 1° giornata di ritorno. La pausa natalizia è coincisa anche con il mercato invernale. Quasi tutte le squadre padovane vi hanno fatto ricorso, in certi casi ampiamente: cambio allenatore per Pozzonovo e Piovese ultime nei rispettivi gironi; tra i nuovi arrivi… anche un calciatore argentino ed un nazionale rumeno Under 20.

L'Albignasego, di cui avevamo scritto che ha completato lo staff con un importante “tassello”, l'esperto direttore sportivo Roberto Tonicello, ha operato pure sul mercato. I granata di Vito Antonelli, che dopo lo strepitoso avvio di stagione avevano accusato – complici gli infortuni - uno sbandamento ma sono rientrati in zona play off nel girone A, presentano tre “volti nuovi”. Oltre all'operazione condotta dal nuovo ds per il forte attaccante Kristian Preknicaj (2002), giovanili Vicenza, dal Levico, infatti, sono arrivati: l'esperto attaccante Nicola Petrilli ('87), con trascorsi tra i professionisti (aveva iniziato la stagione a Spinea); ed il difensore Andrea Rossi (2005) dal Legnago.

«Abbiamo cercato di sostituire le uscite (Rosa, Potsi, Dubaz, Niero e Mugnai su tutti, ndr) con giocatori importanti e utili alla causa sotto tutti i punti di vista – ha spiegato l'allenatore ex Chievo Antonelli, che arrivato l'anno scorso a stagione in corso ha contribuito alla sofferta salvezza della squadra dotandola di un gioco innovativo -: tecnico, di esperienza e caratteriale. La nostra forza, però, è sempre stata il gruppo».

Due innesti di qualità per il Mestrino Rubano Fc, a ridosso della zona play off. «Nel mercato, abbiamo raggiunto gli obiettivi prefissati – svela il ds Massimiliano Lucchini -: volevamo sostanza ed esperienza in mezzo al campo, ed è arrivato Stefano Pelizzer; e riportare un giocatore di grandissima qualità, che con noi l'anno scorso ha fatto benissimo, con l'ingaggio di Alberto Salata. Abbiamo dato ad alcuni ragazzi l'opportunità di giocare altrove, in quanto avrebbero trovato meno spazio. La classifica parla chiaro: siamo a ridosso dei play off. Abbiamo fatto un ottimo girone di andata, dal punto di vista della resa in termini di punti in classifica ma soprattutto per il gioco».

Nel medesimo girone l'Academy Plateola, terza con un ruolino di marcia di 10 vinte (cui si è aggiunta la vittoria per 1-0 nel derby sul campo del Pozzonovo), tre pareggi e cinque sconfitte al termine del girone d'andata, è stata l'unica tra le squadre padovane a non operare sul mercato.

Il Pozzonovo, invece, ultima a cinque punti dalla zona play out ha cambiato guida tecnica: al posto di Gianni Primavera, Davide Tentoni; 52enne tecnico riminese ed ex giocatore di buon livello (anche nel Padova), è reduce dal ciclo di quattro stagioni all'Arcella (culminato con il 3° posto l'anno scorso). «Ho trovato una squadra viva e vogliosa – ha spiegato - pronta a dare l’anima in campo per realizzare un’impresa e centrare la salvezza. Mi sono confrontato a lungo con il direttore (Carlo Marzola, ndr) e sono felice di essere qui, perché ho a disposizione una squadra “seria” e professionale. Da situazioni così complicate si esce in un solo modo: con il lavoro. Stiamo lavorando tanto sulla testa, in quanto l’aspetto psicologico è determinante». Tre i nuovi innesti biancoazzurri. Ai primi di dicembre, sono rientrati dalle rispettive esperienze all'estero (lavoro e studio): il centravanti Guido Cortella, già capo-cannoniere del Pozzonovo la scorsa stagione; e l'esterno offensivo Luca Marzola. Dall'estero arriva pure il centravanti argentino Leandro Omar Vita, trentenne che sbarcato in Italia nel 2018 dopo le esperienze in patria (Deportivo Moron, Altos Hornos Zapla, San Lorenzo Alem ed Acassuso) ha militato fin qui soprattutto al sud (due parentesi in D, Brindisi ed Alto Casertano), disputando la prima parte di questa stagione al St. Georgen, Eccellenza trentina: «A Pozzonovo ho trovato un gruppo giovane. La squadra è forte e merita sicuramente di più».

Nelle zone d'alta classifica del Girone B, dietro la battistrada Treviso, è l'United Borgoricco Campetra pur in coabitazione (Godigese e Calvi Noale). I rossobiancoblu di Alessandro Bertan hanno puntellato la difesa con due “colpi”: il centrale Marco Rumiz dal Giorgione; e l'esterno Cosmin Oprean (2003), nazionale rumeno U20, che arriva dalla Paganese serie D dopo che ha completato la sua formazione nella Primavera dell'Arzignano e del Cittadella, di cui era vice-capitano. «Sono davvero felice di essere qui – le prime impressioni - Ho trovato una squadra molto unita e con un’idea di gioco che mi rispecchia in pieno. Spero di dare il miglior contributo possibile per aiutare a raggiungere gli ambiziosi obiettivi». «Si è chiuso un 2022 bello e ricco di soddisfazioni – ha confermato il tecnico – Veniamo dallo storico 2° posto dello scorso anno e abbiamo chiuso l’andata tra le prime cinque, in linea con l’obiettivo che ci siamo dati. La classifica è molto corta: Treviso a parte, c’è un equilibrio pauroso ed il campionato è davvero bellissimo».

Navigano in bassa classifica Arcella Padova e Piovese. I bianconeri di Gianfranco Fonti sono quartultimi avendo però chiuso l'andata in crescendo ed alla ripresa hanno pareggiato in casa con Città di Caorle-La Salute il primo di una serie di scontri diretti. Sul mercato, il dg Massimo Ceccato è riuscito a rimpiazzare le tre partenze (Bressan, Beato e Trevisan) con altrettanti arrivi: gli attaccanti Giacomo Tamponi e Pierluigi Teodoro da Mestrino Rubano e Vigontina San Paolo; ed il mediano Sebastian Zavan (2002), scuola Padova, dal Campodarsego. Da questa, ha piazzato inoltre un “colpaccio”: l'esperto difensore Matteo Rubin ('87), una carriera in serie B e C tra Modena, Foggia, Ascoli, Reggina ed Alessandria. La Piovese, ultima e già uscita trasformata dalla sessione di mercato, ha da ieri anche un nuovo tecnico: il terzo della stagione. Al posto di Marco Ottolitri, che era subentrato agli inizi di novembre ad Alessandro Bertan (l'artefice della promozione), la società ha ufficializzato Cristiano Graziano. Trevigiano classe '74, discreto passato da giocatore (al Treviso negli anni '90, Cesena e Venezia in B), vanta esperienze in settori giovanili importanti (Allievi nazionali del Vicenza, Beretti nazionali del Treviso e Juniores nazionali dell'Alto Vicentino) mentre tra i senior ha guidato Schio di Promozione e Vittorio Falmec SM Colle.

«Voglio salvarmi a tutti i costi – ci ha rivelato il presidente Alberto Bertani - La decisione del secondo cambio, della quale lo ammetto un po' mi vergogno, si è resa inevitabile. La squadra, infatti, era stata rinforzata con elementi "di peso", qualitativo e dal punto di vista economico: il nuovo allenatore potrà dare un'impostazione adeguata, perché è esperto e conosce bene il girone; ci ha scelti tra diverse offerte ricevute. E domenica con Spinea è una gara fondamentale: il cambio andava fatto subito».

Sul mercato, l'ultimo “colpo” del ds Dante Provino è stato Tommaso Boscain (2003): esterno destro di difesa e centrocampo che ha completato le giovanili nella Juniores Pozzonovo, esordendo a 17 anni in categoria. Erano arrivati: l'attaccante Mattia Pennacchio dalla Belfiorese; i  difensori Adolfo Asoletti (Dolo Pianiga) ed Andrea Bortoluzzi (Favaro); a centrocampo Matteo Bedin ('89) più il giovane Carmine Monaco dal Cartigliano; infine l'attaccante Luca Gerini, già in biancorosso dal 2017 al 2019, dalla Robeganese Salzano e, promossi dal vivaio, il difensore Giorgio Degan (2004) ed il mediano Leonardo Maggio (2005).

 

© chesport.infoTutti i diritti riservati

Le più lette

Ran Takahashi, la star social della Kioene Pallavolo Padova

900 mila followers e una giornalista inviata dal Giappone per scrivere su di lui. E Ran continua a crescere sul campo

La nuova vita di Serena Banzato, oggi atleta paralimpica

"Dopo la seconda laurea il Cammino di Santiago, il viaggio dei miei sogni. In Galizia un'infezione terribile ed è cambiata la mia vita"

Apre a Cadoneghe Cóm Tâm, uno spazio di crescita e di equilibrio interiore fisico e mentale

Corsi di Hata Yoga, Meditazione, Biodanza, Ginnastica posturale e funzionale, ma anche consulenze e trattamenti osteopatici e nutrizione nello sport

La storia di Daniela Buranello: maratoneta e fondatrice della Onlus 'Il sorriso di Giovanni'

La corsa per affrontare un grave lutto e combattere il dolore, l'impegno concreto a favore dell'Oncoematologia Pediatrica di Padova

Zucka, con il nuovo impianto a Carmignano si riaccende la passione per lo skateboard

Una nuova struttura omologata per manifestazioni e gare per l’associazione che dai primi anni ’90 porta i ragazzi sulla tavola

Checco Camposampiero Rugby Asd: dai grandi ai piccoli tutti in campo con il cuore in mano

Una grande squadra che sposa sport e valori, unita contro la violenza sulle donne

Torna la Summer Run, 13 tappe in provincia di Padova per stare in forma e in compagnia

Corse o camminate collettive serali col 'terzo tempo'. Dal 30 giugno al 29 settembre

Asd Valsugana Volley: un punto di riferimento a Padova per la pallavolo maschile

La prima squadra in serie B ma la società punta ai valori prima che al risultato. Il presidente Bastianello: “Manteniamo le caratteristiche di associazione”

Una serata per festeggiare Elena Rossetto, bronzo ai mondiali di pattinaggio corsa

La giovanissima atleta dell’Azzurra Pattinaggio Corsa accolta tra gli applausi generali. “A otto giri dalla fine sono partita in fuga ed è stato allora che ho pensato di potercela fare”

Logo Chesport
Storie di sport da Padova e provincia
chesport.info - Storie di sport nell'Alta Padovana | Reg. Trib. Pd N.1580 del 10.10.1997 | Direttore Responsabile: Giuliana Valerio
Proprietario ed Editore: Press sas di Giuliana Valerio & C. via Gramsci, 96 - 35010 Cadoneghe  PD - P.IVA 04003400282

Per la vostra pubblicità sul sito
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
335 8140675