Tre padovane d’oro nella Pole Dance

08 Novembre 2022 - 16:23

 

Giovanni Pellecchia
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Giovanni Pellecchia

Trionfi per le “azzurre” Agnese Bresaola e Beatrice Cogo. Le due ragazze padovane, che a metà ottobre avevano vinto il Campionato italiano di Pole Sport di Cesenatico, a distanza di poche settimane si sono ripetute a Roma. L'affascinante Teatro Greco ospitava la prima edizione di “Pole Revolution - Campionato internazionale di Pole Art”, gara valida come qualificazione diretta ai Mondiali 2022 di Pole Art, che sono in programma il 3 e 4 dicembre a Cesenatico.

Successi degni di merito di per sé ma ancor più se si considera che le ragazze padovane, alle quali si aggiunge anche Nicole Negro, devono conciliare impegni di studio con sedute di allenamento specifico fuori Padova.  Agnese Bresaola di Noventa Padovana, che è la più giovane e frequenta ancora il Liceo scientifico “Curiel”, Beatrice Cogo di Selvazzano e Nicole Negro di Albignasego che si sono diplomate quest'anno rispettivamente allo scientifico “Galilei” ed al Liceo artistico “Selvatico”, si allenano infatti tra Vicenza e Firenze: alla Vertical Academy Vicenza, sotto la guida tecnica ed artistica della coach pluri-campionessa Ingrid Maddalena..

Pole Sport e Pole Art sono solo due delle discipline di uno sport che sta prendendo piede anche in Italia, con un numero sempre crescente di atleti, ma è ancora relativamente poco conosciuto. Tra Padova e provincia, nello specifico, manca una palestra adeguatamente attrezzata: dato che, per i volteggi e le acrobazie degli atleti, in un “mix” di interpretazione artistica e danza, unite alla forza ed all'equilibrio che comportano benefici e tonicità a tutto il corpo, servono una pertica o pali alti 3,5 metri.

“Pole art”, in particolare, è una variante della Pole Dance, sport di per sé difficile e spettacolare, che offre a tutte le atlete in gara l’opportunità, oltre alle abilità sportive, di esprimere il loro lato artistico. A differenza della prima, infatti, non ci sono movimenti obbligatori: la stessa competizione risulta così più difficile perché non essendoci parametri standard “oggettivi”, solo la creatività e la performance artistica sono le componenti con cui le stesse atlete devono convincere giudici e pubblico.

Le ragazze padovane hanno già vestito anche la maglia “azzurra” della Nazionale. Al recente Campionato italiano di Pole Sport, tenutosi a metà ottobre al Villaggio dell'Accademia Acrobatica di Cesenatico (Forlì-Cesena) Beatrice Cogo si è laureata campionessa italiana nella categoria Senior woman competitive, mentre Agnese Bresaola in quella Juniores competitive. Quest’ultima ha vinto ben due medaglie d'oro: gareggiava per la prima volta, infatti, anche nella categoria Double vinta in coppia con la vicentina Zoila Solano.

«E’ stato davvero difficile – confida -: ho fatto due "routine" a distanza di pochi minuti l’una dall’altra e temevo di arrivare troppo stanca alla fine del mio singolo, ma è andata molto bene». Le ragazze gareggiavano per l'Asd Is Top Firenze della pluri-campionessa italiana e mondiale Breschi, una squadra che vanta la presenza di altri atleti di interesse nazionale, tra le quali appunto Nicole Negro, che le ha volute nel suo team anche per questa importante occasione. Bresaola e Cogo  si sono poi ripetute, vincendo la medaglia d'oro rispettivamente nella categoria juniores ed elite singolo, anche a Roma. La prima, sempre in coppia con Solano, ha concesso il “bis” pure nel double vincendo anzi un premio speciale anche per il “miglior racconto”.

«Sono soddisfatta perché il livello della competizione era molto alto e le ragazze sono appena uscite da una competizione altrettanto impegnativa, quindi temevamo per la stanchezza – spiega Ingrid Maddalena, che già a Cesenatico aveva ricevuto i complimenti del presidente della Federazione - Sono riuscite a tirar fuori la “performer” che c’è in loro. Nel double, in particolare, le ragazze sono state magnetiche ed hanno fatto un punteggio assolutamente alto per la categoria».

«La squadra è cresciuta molto – aggiunge la coach –: credo sia importante che le ragazze crescano a tutto tondo per diventare delle atlete complete, quindi quest’anno abbiamo fatto un enorme lavoro con insegnanti molto qualificati e non solo nell’ambito della pole. Oltre al supporto tecnico di Bianca Breschi, le ragazze hanno fatto un interessante percorso con Mattia Tamiazzo, ex azzurro di ginnastica artistica. Abbiamo portato a casa molte medaglie e siamo soddisfatti: ora dobbiamo restare concertati per arrivare ai mondiali con la giusta carica».

© chesport.infoTutti i diritti riservati

Le più lette

Ran Takahashi, la star social della Kioene Pallavolo Padova

900 mila followers e una giornalista inviata dal Giappone per scrivere su di lui. E Ran continua a crescere sul campo

Apre a Cadoneghe Cóm Tâm, uno spazio di crescita e di equilibrio interiore fisico e mentale

Corsi di Hata Yoga, Meditazione, Biodanza, Ginnastica posturale e funzionale, ma anche consulenze e trattamenti osteopatici e nutrizione nello sport

La nuova vita di Serena Banzato, oggi atleta paralimpica

"Dopo la seconda laurea il Cammino di Santiago, il viaggio dei miei sogni. In Galizia un'infezione terribile ed è cambiata la mia vita"

La storia di Daniela Buranello: maratoneta e fondatrice della Onlus 'Il sorriso di Giovanni'

La corsa per affrontare un grave lutto e combattere il dolore, l'impegno concreto a favore dell'Oncoematologia Pediatrica di Padova

Zucka, con il nuovo impianto a Carmignano si riaccende la passione per lo skateboard

Una nuova struttura omologata per manifestazioni e gare per l’associazione che dai primi anni ’90 porta i ragazzi sulla tavola

Torna la Summer Run, 13 tappe in provincia di Padova per stare in forma e in compagnia

Corse o camminate collettive serali col 'terzo tempo'. Dal 30 giugno al 29 settembre

Checco Camposampiero Rugby Asd: dai grandi ai piccoli tutti in campo con il cuore in mano

Una grande squadra che sposa sport e valori, unita contro la violenza sulle donne

Asd Valsugana Volley: un punto di riferimento a Padova per la pallavolo maschile

La prima squadra in serie B ma la società punta ai valori prima che al risultato. Il presidente Bastianello: “Manteniamo le caratteristiche di associazione”

Una serata per festeggiare Elena Rossetto, bronzo ai mondiali di pattinaggio corsa

La giovanissima atleta dell’Azzurra Pattinaggio Corsa accolta tra gli applausi generali. “A otto giri dalla fine sono partita in fuga ed è stato allora che ho pensato di potercela fare”

Logo Chesport
Storie di sport da Padova e provincia
chesport.info - Storie di sport nell'Alta Padovana | Reg. Trib. Pd N.1580 del 10.10.1997 | Direttore Responsabile: Giuliana Valerio
Proprietario ed Editore: Press sas di Giuliana Valerio & C. via Gramsci, 96 - 35010 Cadoneghe  PD - P.IVA 04003400282

Per la vostra pubblicità sul sito
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
335 8140675