"Farfalle Park Run" aumenta le adesioni e celebra la sua prima 100 milestone con Stefano Brusaferro

22 Luglio 2022 - 11:46
Giancarlo Noviello
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Giancarlo Noviello

Correre fa bene, si sa, al corpo e alla mente. Sia che si partecipi ad una competizione, sia che lo si faccia in modo più amatoriale, ma sempre all'aperto, sfruttando gli spazi verdi delle città.

Ecco dunque l'ìidea di iportare anche in Italia un'iniziativa udico motoria non competitiva nata nel 2014 in Gran Bretagna che porta nei parchi cittadini ogni sabato mattina gli amanti del running a correre insieme una gara cronometrata di 5 chilometri.

Stiamo parlando della Park Run, che d’oltremanica è giunta in Italia nel 2015, ed è approdata nel marzo del 2018 al Parco delle Farfalle a Mortise, quartiere alle porte di Padova. Un grande polmone verde, dove una cinquantina di partecipanti tra runners e camminatori, ogni sabato mattina, con partenza alle ore 9, per almeno mezz’ora si cimentano abbinando una sana attività sportiva al puro divertimento, senza porsi un obiettivo cronometrico agonistico. Perché, di fatto, non ci sono podi o vittorie da raggiungere, anche se in qualche precedente edizione, prima della pandemia, sono passati atleti di assoluto valore come il mezzofondista trevigiano Leonardo Feletto, dottore in ingegneria energetica, che ha stabilito nel 2020 la miglior prestazione stagionale italiana nei 3000 siepi con il crono di 8’28″33 

"La Park Run – spiegano i promotori della Park Run di Padova Elena Giacomin e Alessandro Toscani che insieme gestiscono il parco delle Farfalle e il maneggio annesso - è un'esperienza positiva, accogliente e inclusiva nella quale non vi è alcun limite di tempo e nessuno finisce per ultimo. Tutti sono invitati a partecipare camminando, facendo jogging, correndo, ma anche facendo volontariato nell'organizzarla o come semplici spettatori”. 

“IN queta corsa si privilegia l’aspetto sportivo ludico motorio - concludono – Per incrementare ulteriormente la motivazione da parte dei nostri atleti, camminatori o corridori che siano, premiamo la costanza nel mantenimento dell’attività fisica. Ogni 50, 100, 250, e 500 corse, viene regalata all'atleta una maglia celebrativa. Una tradizione che è ripresa dall’inizio di quest’anno, dopo lo stop per la pandemia".

A ricevere per primo la maglia celebrativa il noto podista padovano e maratoneta Stefano “Bruce” Brusaferro, che ha tagliato il traguardo delle 100 presenze.

 

 

© chesport.infoTutti i diritti riservati

Le più lette

La storia di Daniela Buranello: maratoneta e fondatrice della Onlus 'Il sorriso di Giovanni'

La corsa per affrontare un grave lutto e combattere il dolore, l'impegno concreto a favore dell'Oncoematologia Pediatrica di Padova

La nuova vita di Serena Banzato, oggi atleta paralimpica

"Dopo la seconda laurea il Cammino di Santiago, il viaggio dei miei sogni. In Galizia un'infezione terribile ed è cambiata la mia vita"

Apre a Cadoneghe Cóm Tâm, uno spazio di crescita e di equilibrio interiore fisico e mentale

Corsi di Hata Yoga, Meditazione, Biodanza, Ginnastica posturale e funzionale, ma anche consulenze e trattamenti osteopatici e nutrizione nello sport

Zucka, con il nuovo impianto a Carmignano si riaccende la passione per lo skateboard

Una nuova struttura omologata per manifestazioni e gare per l’associazione che dai primi anni ’90 porta i ragazzi sulla tavola

Asd Valsugana Volley: un punto di riferimento a Padova per la pallavolo maschile

La prima squadra in serie B ma la società punta ai valori prima che al risultato. Il presidente Bastianello: “Manteniamo le caratteristiche di associazione”

Una serata per festeggiare Elena Rossetto, bronzo ai mondiali di pattinaggio corsa

La giovanissima atleta dell’Azzurra Pattinaggio Corsa accolta tra gli applausi generali. “A otto giri dalla fine sono partita in fuga ed è stato allora che ho pensato di potercela fare”

Sindaco, podista e portiere della Nazionale dei Sindaci d’Italia: i mille volti di Mirko Patron

Come gestire, in una vita sola. attività sportiva, lavoro e l'attività di Amministratore pubblico. Con lo stesso entusiasmo 

Checco Camposampiero Rugby Asd: dai grandi ai piccoli tutti in campo con il cuore in mano

Una grande squadra che sposa sport e valori, unita contro la violenza sulle donne

Donne e sport: il nuovo brand che rivoluziona l’outfit per il tempo libero

Federica Carraro a Miami per far conoscere la sua collezione: “Uno stile fresco, versatile e glamour per un look adatto sia a praticare attività fisica che per una cena o una passeggiata in centro”

Logo Chesport
Storie di sport da Padova e provincia
chesport.info - Storie di sport nell'Alta Padovana | Reg. Trib. Pd N.1580 del 10.10.1997 | Direttore Responsabile: Giuliana Valerio
Proprietario ed Editore: Press sas di Giuliana Valerio & C. via Gramsci, 96 - 35010 Cadoneghe  PD - P.IVA 04003400282

Per la vostra pubblicità sul sito
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
335 8140675