Asd Valsugana Volley: un punto di riferimento a Padova per la pallavolo maschile

13 Novembre 2021 - 00:00

 

Monia Pasqualetto
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Monia Pasqualetto

“Crescere, divertirsi, imparare”. E’ questo il motto per il settore giovanile dell’Asd Valsugana Volley, storica società di pallavolo, costituita nel 1986 e diventata negli anni un importante punto di riferimento per il volley maschile in tutta la provincia padovana. Circa 150 gli atleti iscritti all’associazione che copre tutte le categorie dalla Prima Squadra, militante in serie B, fino al minivolley. Nonostante la lunga lista di piazzamenti di prestigio, podi e qualificazioni ad alti livelli, la Valsugana Volley resta una società dal volto umano che mira a creare atleti con la C maiuscola. Non tanto e non solo nel senso di “campioni” ma di “cittadini” con un bagaglio di valori profondi da spendere poi all’interno della comunità.

 0118 1200x533 interna

“Manteniamo le caratteristiche di associazione nel senso che promuoviamo lo sport curando non solo gli aspetti legati all’apprendimento tecnico ma anche e soprattutto quelli legati alla trasmissione di un sistema di valori – spiega il presidente Alessandro Bastianello (a sinistra nella foto) – Affianchiamo infatti ai corsi, strutturati a vari livelli, una serie di progetti e servizi pensati specificamente per i ragazzi e diretti a favorire una corretta crescita sia dal punto di vista fisico che psicologico”.

Tra le iniziative, il tutoraggio che i pallavolisti della Prima Squadra, quasi tutti studenti universitari, svolgono nei confronti dei giocatori più giovani che si trovano in difficoltà in qualche materia. La società premia, inoltre, ogni anno con una borsa di studio, del valore corrispondente alla quota associativa, i due atleti, uno della scuola secondaria di primo grado uno delle superiori, che abbinano la performance scolastica con il miglior comportamento in palestra. “La pagellina viene data dagli allenatori – precisa Bastianello – Non per evidenziare il giocatore più forte in campo ma quello che si è distinto per una serie di comportamenti virtuosi, come la puntualità in palestra, il rispetto dei compagni e la costanza negli allenamenti”.

Tra i servizi a sostegno dei ragazzi e delle famiglie, rientra anche l’attivazione di uno sportello d’ascolto, gestito da uno psicologo, gratuito e anonimo per gli atleti, e un accurato controllo posturale a cura di uno specialista. Molte le iniziative in ambito sociale, in particolare a favore di altre associazioni o di realtà più disagiate. La stessa società viene concepita come una seconda famiglia che si prende cura dei ragazzi prima ancora che dei pallavolisti in erba, organizzando campus e ritiri ma anche eventi in memoria di atleti prematuramente scomparsi, come il giovanissimo Giosuè Zorzi, al quale è stato dedicato il Josh Festival.

Una società, dunque, che concepisce lo sport a 360 gradi, come uno strumento di crescita personale in senso lato. Un fattore, quest’ultimo, che non è andato a scapito dei risultati agonistici e della continua crescita della società, sia in termini quantitativi che qualitativi, tanto da essere oggi un punto di riferimento per il volley maschile a livello provinciale. Non sono infatti molte le associazioni sul territorio che offrono ai maschi la possibilità di praticare la pallavolo, sport che per il 70% è scelto dal gentil sesso.

La Prima Squadra, da oltre 20 anni, gioca in serie B e da almeno una decina d’anni la società, affiliata alla FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo) ha potenziato molto il settore giovanile. Un settore per il quale ha ottenuto anche il Certificato di Qualità e la qualifica di Scuola di Pallavolo da parte della federazione. Gli stessi big che militano in serie B provengono per la maggior parte dal vivaio interno della Valsugana e il coach Luciano Scaggiante (a destra nella foto), allenatore di grande esperienza anche in serie A, è stato arruolato anche in ragione della sua grande capacità di lavorare con i giovani.

La professionalità dello staff che segue le varie squadre ha permesso di creare nel tempo una formazione di spicco anche dal punto di vista tecnico-sportivo. Ne è prova la stretta collaborazione che la Valsugana Volley porta avanti con la formazione di super lega Pallavolo Padova e che si concretizza in un reciproco passaggio di atleti.

Quanto alle aspettative future, il programma biennale punta ai play-off per la promozione. Obiettivo ambizioso che sarà portato avanti con serietà ma senza dimenticare il mantra: “Crescere, divertirsi, imparare”. 

© chesport.infoTutti i diritti riservati

Le più lette

La storia di Daniela Buranello: maratoneta e fondatrice della Onlus 'Il sorriso di Giovanni'

La corsa per affrontare un grave lutto e combattere il dolore, l'impegno concreto a favore dell'Oncoematologia Pediatrica di Padova

Apre a Cadoneghe Cóm Tâm, uno spazio di crescita e di equilibrio interiore fisico e mentale

Corsi di Hata Yoga, Meditazione, Biodanza, Ginnastica posturale e funzionale, ma anche consulenze e trattamenti osteopatici e nutrizione nello sport

La nuova vita di Serena Banzato, oggi atleta paralimpica

"Dopo la seconda laurea il Cammino di Santiago, il viaggio dei miei sogni. In Galizia un'infezione terribile ed è cambiata la mia vita"

Zucka, con il nuovo impianto a Carmignano si riaccende la passione per lo skateboard

Una nuova struttura omologata per manifestazioni e gare per l’associazione che dai primi anni ’90 porta i ragazzi sulla tavola

Asd Valsugana Volley: un punto di riferimento a Padova per la pallavolo maschile

La prima squadra in serie B ma la società punta ai valori prima che al risultato. Il presidente Bastianello: “Manteniamo le caratteristiche di associazione”

Una serata per festeggiare Elena Rossetto, bronzo ai mondiali di pattinaggio corsa

La giovanissima atleta dell’Azzurra Pattinaggio Corsa accolta tra gli applausi generali. “A otto giri dalla fine sono partita in fuga ed è stato allora che ho pensato di potercela fare”

Sindaco, podista e portiere della Nazionale dei Sindaci d’Italia: i mille volti di Mirko Patron

Come gestire, in una vita sola. attività sportiva, lavoro e l'attività di Amministratore pubblico. Con lo stesso entusiasmo 

Donne e sport: il nuovo brand che rivoluziona l’outfit per il tempo libero

Federica Carraro a Miami per far conoscere la sua collezione: “Uno stile fresco, versatile e glamour per un look adatto sia a praticare attività fisica che per una cena o una passeggiata in centro”

Checco Camposampiero Rugby Asd: dai grandi ai piccoli tutti in campo con il cuore in mano

Una grande squadra che sposa sport e valori, unita contro la violenza sulle donne

Logo Chesport
Storie di sport da Padova e provincia
chesport.info - Storie di sport nell'Alta Padovana | Reg. Trib. Pd N.1580 del 10.10.1997 | Direttore Responsabile: Giuliana Valerio
Proprietario ed Editore: Press sas di Giuliana Valerio & C. via Gramsci, 96 - 35010 Cadoneghe  PD - P.IVA 04003400282

Per la vostra pubblicità sul sito
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
335 8140675