Skip to main content

Boxe: Ester Previato vince a Ferrara e vola in testa alla classifica

14 Agosto 2007 - 00:00

 

Monia Pasqualetto
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Monia Pasqualetto

Trionfa sul ring e conquista il primo posto in classifica nella sua categoria. Inarrestabile Ester Previato (a sinistra nella foto) la grintosa pugile del Team Boxe Camposampiero, società affiliata all’Accademia sportiva New Berica di Domegge di Cadore, che si è aggiudicata il gradino più alto del podio nella quinta tappa del Trofeo Alpi che si è svolto domenica 24 ottobre nella storica città di Ferrara.

“Questo risultato è una grande soddisfazione per il nostro gruppo – spiega il tecnico del Team Boxe Nicola Masiero – Gli atleti e le atlete che si dedicano al pugilato agonistico sostengono allenamenti intensi e di alto livello. Quando arrivano queste vittorie tutti i sacrifici fatti in palestra vengono ripagati”.

Una soddisfazione ancora più elevata se si considera che il successo arriva da un’atleta donna, genere che fino a qualche anno fa trovava poca se non nulla espressione nel mondo del pugilato. E sempre in rosa saranno anche i prossimi importanti appuntamenti agonistici.

Il primo a Pompei per il Campionato italiano femminile, dal 5 al 7 novembre, che vedrà in gara la Previato nella categoria 57 kg e un’altra atleta di punta del Team Boxe Claudia Pattarello (a destra nella foto) nella categoria 64 kg.

“Il morale è alto e la Previato e la Pattarello sono due atlete molto preparate – aggiunge Masiero – Stiamo continuando gli allenamenti e partiamo ottimisti e con molta carica. Come in ogni altra sfida ce la metteremo tutta per vincere, prima di tutto con noi stessi”. Non c’è tempo, dunque, di esultare troppo per le vittorie.

Determinate e concentrate sull’obiettivo, le due bravissime pugili sono già al lavoro. Dopo Pompei, il 21 novembre, la Pattarello salirà sul ring in Toscana per conquistare la finale nel prestigioso Trofeo delle Alpi. Un appuntamento che il 18 dicembre vedrà impegnata per il primo posto nella finalissima anche la compagna di squadra Previato.

Gare attesissime a Camposampiero, dove ha sede il Team Boxe, un’associazione dove le donne sono da sempre ampiamente rappresentate ed inserite nella disciplina. Una decina le iscritte, quattro inserite nel circuito agonistico e sei praticanti a livello amatoriale. Un bel contributo all’obiettivo di rendere sempre più rosa un mondo tradizionalmente associato al genere maschile.

 

© chesport.infoTutti i diritti riservati

Le più lette

Valentina Cafolla entra nella storia

In due giorni ha stabilito due record mondiali in Apnea Dinamica sotto i ghiacci: 140 metri con monopinna e 80 metri con doppia pinna

Saluti amari: ultima partita in casa della Superlega per Pallavolo Padova

I ragazzi di Cuttini sconfitti dal Mint Vero Volley Monza 1-3 davanti a una Kioene Arena gremita

Hockey Ghiaccio Femminile: La Sala e Mellarè ai Giochi Olimpici Giovanili Invernali 2024 in Corea del Sud

Ai Mondiali U18 Femminili a Bolzano le tre padovane (con loro anche Olivia Cambruzzi) hanno vinto l’argento

"Tre tocchi d'Autore", appuntamenti con il Volley, la sua storia e i suoi protagonisti

Curato dal giornalista Massimo Salmaso,  il 6 febbraio la voce e il volto Rai della pallavolo femminile, Marco Fantasia

Pattinaggio a rotelle velocità: Vittoria Andreetta e Sofia Paolotti, che sprint!

A Spinea inaugurata la stagione: al Campionato regionale le due giovani biancoscudate sono campionesse regionali indoor

Master in Marketing e Management dello Sport

Un corso di specializzazione post laurea per formare i prossimi dirigenti del sistema sportivo allargato. Tutti i dettagli del progetto promosso dall’Università Tor Vergata di Roma

Sci: il padovano Stefano Pizzato in Coppa del Mondo

Il 20enne di Noventa Padovana, in forza alle Fiamme Oro, ha esordito in Gigante a Bansko (Bulgaria)

Boulder: lo spettacolo dell'arrampicata sportiva

Disciplina oilimpica dal 2020, al via la Coppa Italia Bouldering e Speed. A Padova due società per la pratica

Sara e Gaia Maragno, due sorelle per otto medaglie e due ori nel nuoto paralimpico

Sorde dalla nascita, sono oggi pluricampionesse. Lo sport: una passione, una sfida e voglia di riscatto