Skip to main content

“Omaggio al Sacrario” un libro che parla di sport e storia Resoconto di una staffetta corsa con il cuore

08 Luglio 2021 - 05:16

 

Monia Pasqualetto
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Monia Pasqualetto

Con determinazione, impegno, costanza ed allenamento si può raggiungere qualsiasi meta. Lo sanno bene i podisti che hanno partecipato, l’11 e 12 settembre scorso, alla staffetta solidale “San Giorgio delle Pertiche – Asiago” e ritorno, patrocinata dall’Asd Atletica Foredil, dalla Regione Veneto, dalla Federazione dei comuni del camposampierese e dai comuni di San Giorgio delle Pertiche ed Asiago.

Un’impresa di 136 chilometri lungo un territorio caratterizzato da panorami naturalistici spettacolari e intriso di storia. La storia rappresentata da cippi, lapidi, monumenti ai caduti e ossari che onorano il coraggio e il sacrificio di chi, non molti anni fa, ha dato la vita per consegnare alle generazioni future un Paese libero, democratico e civile.

Una staffetta, dunque, la seconda dopo quella del 2018, che ha coniugato sport e storia in un itinerario percorso con il corpo, il cuore e la mente.

Il resoconto dettagliato di questa singolare corsa, con ampia ricchezza di immagini e fotografie, è riportato nel libro “Omaggio al Sacrario” di Diego Bovolato e Giorgio Calore. Un’opera che va al di là di un semplice racconto e che si prefigge di avvicinare, tutti e soprattutto i giovani, allo sport e alla storia.

“Questi 136 chilometri sono la significativa testimonianza di un gruppo di amici podisti che da sempre condividono i veri e più alti valori etici dello sport” - affermano gli autori. Valori ben racchiusi nel titolo del libro che fa riferimento ad una parola – omaggio - che in sé racchiude i concetti di riconoscenza, gratitudine ed onore. Omaggio innanzitutto ai caduti ma omaggio anche alle vittime del Covid 19 e dell’attentato al World Trade Center di New York. La staffetta è infatti partita alle 23.59 dell’11 settembre, data in cui si ricordano gli attentati di Al Qaeda alle Torri gemelle del 2001, e a pochi mesi dal lungo lockdown che ha fermato il mondo intero a causa della pandemia.

Il gruppo di podisti è partito da San Giorgio delle Pertiche e, attraverso un lungo percorso pianificato nei minimi dettagli, è giunto al Sacrario di Asiago nella mattinata di sabato 12 settembre. Qui, alla presenza delle autorità, si è svolta una sentita e raccolta cerimonia di commemorazione dei caduti con deposizione della corona d’alloro.

La straordinaria impresa, alla quale hanno partecipato anche molte donne, si è conclusa con il ritorno a San Giorgio delle Pertiche.

Durante la staffetta  sono stati raccolti fondi che sono stati poi devoluti alle famiglie bisognose e alle persone in difficoltà. La meta è stata raggiunta. E non solo con l’impegno fisico ma anche mettendo in campo cuore e passione in vista di un grande obiettivo comune.

 

© chesport.infoTutti i diritti riservati

Le più lette

Pallavolo: Fefè de Giorgi a Padova per Tre tocchi d'autore

L'allenatore della nazionale ed ex giocatore presenta il suo libro "Egoisti di squadra"

Basket e impianti, LupeBasket per S. Martino di Lupari: con Sport Bonus, raccolti oltre 100.000 euro

Il presidente Vittorio Giuriati: «Ci siamo dati da fare ed abbiamo ottenuto un'importante risposta da questi investitori»

Catia Scanferla, il tiro a segno per colpire gli effetti della sclerosi multipla

Vicampionessa in due specialità, l’atleta padovana è anche falconiera e danzatrice del ventre

Pallavolo Padova: la stagione agonistica è finita...ma non per tutti

Convocati tre padovani per la Volleyball Nations League e quattro allo stage in vista della nuova nazionale di De Giorgi

“Fate i genitori e lasciate fare all’allenatore il suo lavoro; dovete essere i supporter dei vostri figli, non i loro ultras”

Intervista esclusiva a Alessandro Mora, mental coach di atleti olimpici e squadre professionistiche

Assindustria Sport porta “L’atletica a scuola”

Il progetto è sostenuto dalla Fondazione Cariparo e coinvolgerà 15 istituti scolastici e oltre 2 mila studenti. Lezioni in classe, esercitazioni in pista e incontri con i grandi atleti del club gialloblù

Tre giovani calciatori del Campodarsego Calcio in campo nazionale

Lazio Cup, il portiere Alessandro Conti vice la finale con la maglia della nazionale LND Under 17. Per Barzaghideanu e Pasquetto ottimo secondo posto alla Juniores CUP

Breaking: la corsa di B Girl Alessandrina per le Olimpiadi di Parigi

A Padova per perfezionare tecnica e stile alla B Students Accademy

Basket in carrozzina: Self Group Padova Millennium torna in serie A!

La formazione di Jacopo Da Villa, battendo in finale i Giovani Tenaci Roma, ha inanellato 16 vittorie su 16 partite